Tenuta Bastia – Montecchio Precalcino (VI)

di Marco De Tomasi

Mario Saccardo, 79 anni, viticoltore da 40 anni per passione.

Una passione che con lo scorrere degli anni lo ha occupato sempre di più, tanto che ad un certo punto, all’inizio degli anni ’80, decide di affidare l’attività di famiglia (il commercio di materiale edile) ai figli per potersi dedicare a tempo pieno alle viti ed al vino.

Ha scelto di costruire cantina e piantare vigneti sulla cima del colle di Montecchio Precalcino, che si eleva improvvisamente sulla pianura vicentina per 160 metri.

Qui Mario segue vigneti e vinificazione, fa tutto da solo e autonomamente, compreso imbottigliamento ed etichettatura.

Siamo nella parte più meridionale della doc Breganze e le notizie sulla viticoltura in località Bastia si rintracciano in antichi documenti fin dal medioevo.

I vini, come l’uomo, sono schietti, diretti e dotati di personalità.

Brut Bastia N° 10: Pinot Bianco (50%), Pinot Nero (40%) e Chardonnay (10%). Metodo Charmat “lungo”. Colore giallo paglierino con riflessi dorati, piuttosto carico. Al naso frutta matura e crosta di pane, cui segue una lieve nota di miele. In bocca impera la sapidità che rende lo sviluppo verticale, chiudendo un po’ frettolosamente il sorso.

Breganze Pinot Bianco 2009: annata non più in commercio. Ho trovato la 2010 illeggibile per l’eccessiva gioventù (oltre che per i limiti personali di valutazione della tipologia che ormai conoscete). La 2009 si presenta al naso con aromi di vinacce, frutta matura e miele millefiori. In bocca è morbido e scorrevole. Sicuramente piacevole (e per un Pinot Bianco, detto da me, è sicuramente un grosso complimento).

Breganze Vespaiolo 2010: Fiori ed agrumi, poi una lieve nota affumicata e minerale e ancora , miele e caramello. In bocca ha grande pulizia e definizione, con una freschezza che allunga riportando nel retronasale gli aromi percepiti all’inizio.

Rosato 2010: da uve Cabernet Sauvignon 100%. Frutti rossi croccanti e fiori. Fresco e piacevole, ritorni varietali di note verdi nel retronasale.

Breganze Cabernet 2009: paradigmatico della tipologia “base” prodotta da questa doc. Il naso apre sulle consuete note vegetali verdi, poi frutti rossi e sensazioni “vinose”. Ingresso in bocca morbido che si irrobustisce via via a causa di tannini verdi. Retronasale minerale su note di grafite. Semplice e schietto.

Togarello 2008: Cabernet Sauvignon 40%, Marzemino 40% e Merlot 20%. Frutti rossi e lievi note minerali, progredisce poi su aromi di caffé e cioccolato. Ingresso in bocca quasi dolce, progressione setosa grazie a tannini morbidi. Ruffiano … ma buono.

Breganze Marzemino Terrazze 2007: Frutti rossi maturi e dolci, spezie, lieve nota vanigliata sul finale, poi evolve ancora su note di nocciola tostata ed erbe aromatiche. In bocca è ampio, piuttosto nervoso e dinamico. Il più convincente della batteria.

Breganze Cabernet Riserva Bastia 2006: Soliti frutti rossi, cuoio, pepe ed altre spezie. Poi ancora china e bacche aromatiche. Setoso e ben definito in bocca, lungo nel retronasale aromatico. Barrique nuove per il 25%.

Breganze Torcolato 2006: Vespaiola 90%, Pinot Bianco 10%. Colore giallo dorato con riflessi ambre. Appena aperto si presenta in netta riduzione che, fortunatamente svanisce ben presto. Si apre quindi su note di caramello, erbe aromatiche e noci. In bocca è decisamente dolce, la freschezza apparentemente latita. Ma è solo apparenza, perché si è subito invogliati al secondo sorso. Non sono riuscito ad inquadrarlo perfettamente.

Prezzi al pubblico franco cantina. Brut N° 10 e Marzemino Terrazze 5,50 Euro, Pinot Bianco, Vespaiolo e Rosato 4,50 Euro, Cabernet “base” 5 Euro, Togarello 6 Euro, Cabernet “Bastia” 10 Euro e Torcolato 12 Euro. Ma dovete andarveli a prendere direttamente in cantina: Mario vende il 90% della produzione ai privati, il rimanente 10% ad alcuni ristoranti locali. Di trovarlo in Enoteca, non se ne parla.

Tenuta Bastia Saccardo
Via Bastia, 10
36030 – Montecchio Precalcino (VI)
Tel. 0445 864923
Fax 0445 864923/361799
www.tenutabastia.com
Email: tenutabastia@mac.com
Ettari vitati: 3
Bottiglie annue prodotte: 16/18.000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *