Balter – Rovereto (TN)

di Marco De Tomasi e Pietro Cortiana

Poche centinaia di metri dividono l’azienda di Elisabetta Dalzocchio (ve ne abbiamo già parlato) dal castelliere dove ha sede l’azienda condotta da Nicola Balter.

Il posto è molto suggestivo: il castelliere possiede una torre cinquecentesca che ne caratterizza il profilo. Dalle mura del giardino interno si gode il panorama della Vallagarina.

Sotto il castelliere, la piccola cantina originale è stata generosamente ampliata con spazi più moderni ricoperti dagli stessi vigneti.

I vigneti di proprietà, tutti contigui alla cantina, si sviluppano su una superficie complessiva di 10 ettari e forniscono le basi per i Trento doc (Chardonnay e Pinot Nero) e per i vini fermi (Sauvignon, Lagrein, Merlot e Cabernet Sauvignon). La produzione media aziendale si aggira attorno alle 80.000 bottiglie, metà della quale rappresentata da Trento DOC.

La vocazione è dunque decisamente spumantistica, sebbene la gamma aziendale comprenda anche vini tranquilli: da bianchi semplici e immediati (mai banali) a rossi di sicuro interesse.

Nella produzione dei Trento doc, Nicola pone la massima attenzione al giusto grado di maturazione, evitando vendemmie precoci, per dare al vino la capacità di affrontare lunghi affinamenti. La presa di spuma avviene a pressioni lievemente inferiori agli standard, per donare al prodotto finale maggiore cremosità e per sottolineare la qualità del frutto.

Trento Brut: 100% Chardonnay. Fase olfattiva intensa ed articolata, caratterizzata da un consistente dosaggio: in prima battuta note di fiori ed agrumi, crosta di pane e burro, cui fanno seguito sentori di nocciola e fieno. Ingresso in bocca diretto, con progressione ben ritmata, ampia, avvolgente e succosa, grazie ad una piacevole componente sapida. Retronasale di sostanza, con sensazioni dolci in primo piano (soprattutto burro e miele) che sfumano su profumi di erbe di campo e su una sensazione resinoso/cortecciosa. Vino che per ricchezza e dinamismo risulta estremamente versatile ed in grado di accompagnare l’intero pasto. Sosta di 36 mesi sui lieviti.

Trento Brut Rosé: 100% Pinot Nero. Sensazioni odorose sottili e dirette fatte di piccoli frutti rossi, buccia d’uva, mela e pera su un fondo di lievito. Al carattere disteso riscontrato in fase olfattiva si contrappone una verve acida che lo rende molto reattivo al palato, anche se con il passare dei secondi tende inizialmente a distendersi per poi perdere un po’ di smalto e scomporsi nel finale. Prodotto alla prima uscita che probabilmente deve essere ancora messo del tutto a fuoco.

Trento Brut Riserva 2004: 80% Chardonnay, 20% Pinot Nero. Vino più ricco ed elegante rispetto alla versione “base”, grazie ad una fase olfattiva complessa ed invitante che si integra perfettamente con le componenti gustative. I profumi spaziano dalla frutta matura (agrumi) alla frutta secca (nocciole tostate e mandorle), dal miele alle erbe aromatiche ed alle spezie. In bocca i profumi trovano la giusta continuità e lunghezza grazie al contributo della carbonica ed alla sostanza del frutto in perfetta armonia con le altre componenti. A differenza del “fratello minore” la Riserva gioca le sue carte su una struttura ugualmente solida ma maggiormente orientata all’eleganza. Chiude poi con un finale lungo con ritorni di frutta secca e burro. Sosta di 72 mesi sui lieviti.

Barbanico 2008: 60% Lagrein, 20% Merlot, 20% Cabernet Sauvignon. Taglio bordolese di matrice trentina giocato sul frutto, la polpa e la piacevole bevibilità. Naso ricco di prugne, arance e frutti rossi su cui si innestano spezie, legno di cedro, pepe, cacao e una morbida sensazione di vaniglia. In chiusura si avverte una lieve nota verde accompagnata da sentori balsamici. Bella tensione in bocca guidata dalla freschezza e da una buona spinta sapida. Buona l’armonia complessiva, dove l’esuberanza e la tannicità del vitigno Lagrein si fondono alla morbidezza del Merlot e all’eleganza del Cabernet Sauvignon. Chiusura con ritorni di prugna ed arance. Affinamento in barrique di rovere francese per 18 mesi.

Prezzi, franco cantina:

  • Trento Brut: 13,00 euro (che segnaliamo per l’ottimo rapporto qualità/ prezzo)
  • Trento Brut Rosé: 19,00 euro
  • Trento Brut Riserva 2004: 23,00 euro
  • Barbanico 2008: 14,50

Balter
Via Vallunga Seconda, 24
36068 – Rovereto (TN)
Tel.: 0464 430101
Fax: 0464 401689
e-mail: info@balter.it
www.balter.it
Ettari vitati: 10
Bottiglie annue prodotte: 80.000

0 thoughts on “Balter – Rovereto (TN)

  1. Di Balter ho bevuto solo il brut. L’ho sempre trovato un buon vino con ottimo prezzo.

    Devo dire però che ultimamente lo trovo un po’ troppo morbido per i miei gusti.

    Forse è stato cambiato il dosaggio post sboccatura.

    Resta comunque sempre piacevole e vantaggioso economicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *