Maso Martis – Martignano (TN)

di Marco De Tomasi

Ai piedi del Monte Calisio, sui pendii che sovrastano Trento, si trova Maso Martis, una piccola azienda sorta per volontà e passione di Antonio e Roberta Stelzer.

L’antica costruzione rurale è stata trasformata, a partire dagli anni ’80, in dimora e cantina.

Con la prima annata prodotta, il 1990, esordisce anche il primo metodo classico (Trento doc) di Maso Martis.

Da allora questa piccola cantina si è ritagliata un posto d’onore tra le bollicine trentine.

Appassionati e non paghi dei risultati già ottenuti, Antonio e Roberta guardano avanti: l’azienda è in fase di conversione al biologico.

Nelle annate particolarmente favorevoli, viene prodotta, selezionando le migliori uve, anche una Cuvée de Prestige, Madame Martis, composta per il 70% da Pinot Nero, 25% Chardonnay e per il restante 5% da Pinot Meunier, proveniente da una piccola parcella dei vigneti aziendali, con affinamento sui lieviti di 80 mesi. Non ho osato chiedere di assaggiarla in occasione della visita, data l’esiguità della produzione: appena 500 bottiglie. Roberta mi confida il sogno di produrre un giorno bollicine da sole uve Pinot Meunier.

Trento Brut: 70% Chardonnay, 30% Pinot Nero. Fiori ed erbe aromatiche, poi mela e buccia d’uva. Ingresso in bocca esuberante che si riassesta immediatamente lasciando spazio ad una distensione progressiva e dotata di buona profondità. Cremosità che accompagna fino alla fine una piacevole nota sapida. 24 mesi sui lieviti.

Trento Brut Rosé: 100% Pinot Nero. Sentori croccanti di frutti rossi, mirtilli e lamponi, poi ancora prugne. Evolve su note minerali e di frutta secca. In bocca risulta più morbido del precedente. Cremoso e dinamico nello sviluppo ben ritmato dalla freschezza, che cede armoniosamente il passo infine alla sapidità in chiusura. Un rosè di tutto rispetto, il vino a mio avviso più accattivante della batteria, grazie alla maggiore morbidezza che smorza con efficacia la fase iniziale un po’ scoppiettante dei Trento doc del Maso. 18/20 mesi sui lieviti.

Trento Brut Riserva 2005: 70% Pinot Nero, 30% Chardonnay. Parte della base Chardonnay viene vinificata in legno. Fase olfattiva ricca ed articolata, con il frutto del Pinot Nero in evidenza con piccoli frutti rossi, poi noci e mandorle fanno da sottofondo a note burrose, di miele millefiori e note speziate. Ingresso in bocca caratterizzato dalla solita esuberanza (un marchio di fabbrica, a questo punto) che però non nasconde una struttura solida e dinamica, di ampio spettro e lunghezza, con sostegno del consueto tenore minerale. 60 mesi sui lieviti.

Prezzi al pubblico:

  • Trento Brut: 15,00 euro
  • Trento Brut Rosé: 21,50 euro
  • Trento Brut Riserva 2005: 22,00 euro

Maso Martis
Via dell’Albera, 52
38121 – Martignano (TN)
Tel.: 0461 821057
Fax: 0461 426773
e-mail: info@masomartis.it
www.masomartis.it
Ettari vitati: 10
Bottiglie annue prodotte: 50.000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *