Collio Bianco Stamas 2004 – Franco Terpin

di Marco De Tomasi

Conoscere Franco Terpin è un’esperienza.

Io e Pietro siamo andati a trovarlo qualche anno fa.

Il tavolo attorno al quale ci eravamo seduti per la degustazione si è a poco a poco animato di parenti, amici e clienti. In breve è diventata una autentica festa, dove ognuno aveva una storia da raccontare.

Con il sottofondo costante e ritmato dei vini di Franco.

Siamo a San Floriano del Collio, a pochi metri dal confine sloveno.

Franco ha scelto la naturalità come metodo produttivo.

I vigneti sono su marne calcaree, localmente dette “Ponka”.

Nella sottozona del monte Calvario, (“Stamas” nella lingua locale), Franco possiede tre ettari completamente circondati dal bosco, che coltiva senza utilizzo di concimi, diserbanti ed insetticidi.

Qui nascono due delle sue etichette: lo Stamas Bianco e lo Stamas Rosso, classici tagli del Collio.

Dalla visita ho riportato, oltre all’ammirazione per un vignaiolo di carattere e una persona autentica, anche qualche bottiglia.

E’ venuto il tempo di aprirne qualcuna.

Collio Bianco Stamas 2004: Sauvignon, Tocai Friulano, Chardonnay e Pinot grigio in parti uguali. 12 mesi in barrique, 12 in acciaio e ulteriori 12 in bottiglia prima della messa in commercio. Naso complesso e articolato, con profumi fragranti, di lieviti e vaniglia, di uva, di agrumi, pesche, prugne e frutta tropicale, e ancora mandorle dolci, mallo di noce e altra frutta secca. Prosegue nello sviluppo con lievi note aromatiche e saline ad un tempo. Ingresso in bocca rotondo, quasi dolce e grasso, ben contrastato da una freschezza nervosa, che lo rende scattante. Concentrato nella fase anteriore, prosegue armonioso e si assottiglia progressivamente verso il fondo della lingua, lasciando una lunga e piacevole sensazione ammandorlata e un finale salmastro e lievemente iodato. Appagante. Gran vino !

StamasBiancoTerpin

Assolutamente versatile sul fronte delle possibilità di abbinamento. Lo vedo preferibilmente su piatti a base di pesce come anguilla o baccalà alla vicentina. Io l’ho bevuto con del pollo arrosto. Ed ha tenuto su tutta la linea.

Dovreste trovarlo in enoteca intorno ai 20-22 euro.

Franco Terpin
Loc. Valerisce, 6/a
34170 – San Floriano del Collio (GO)
Tel.: 0481 884215
E-mail: francoterpin@virgilio.it
www.francoterpin.com
Ettari vitati: 10
Bottiglie annue prodotte: 15.000

3 thoughts on “Collio Bianco Stamas 2004 – Franco Terpin

  1. l’ho incrociato diverse volte. Pur apprezzando i suoi vini per complessità e capacità di virare più volte nel bicchiere, non ho mai trovato un filo logico. Non riesco mai a capire i vitigni usati. Dei gran bei blend, muscolosi ma che non mi riportano al Collio. Mi capita spesso comunque con i vini “simil orange” macerati. .. devo applicarmi di più:-)

    • Roberto: sinceramente anch’io prima dell’apertura non mi aspettavo nulla di diverso da quello che tu hai descritto. Da qui la sorpresa invece di trovare un vino sì potente, ma al tempo stesso elegante e dritto. Ben lontano da quei “maceratoni” dove tutto è confuso ed indistinto. Probabilmente hanno bisogno di tempo per esprimersi al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *