Alba Vitae: Ais Veneto per la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

di Marco De Tomasi

Alba Vitae è un progetto di solidarietà di AIS Veneto che ogni anno propone un vino di prestigio in formato magnum, con etichetta e confezione distintiva.

Il ricavato sarà poi devoluto in beneficenza per iniziative a sostegno dell’infanzia e, da quest’anno, della donna.

Quest’anno nei magnum etichettati Alba Vitae è finito il Fratta 2011 di Fausto Maculan, blend di Cabernet Sauvignon e Merlot.

AlbaVitaeEtichetta

Foto: Studio Cru

L’AIS ha identificato come beneficiaria dell’iniziativa la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che quest’anno ha previsto uno screening sperimentale finalizzato alla prevenzione del tumore dell’ovaio.

Le bottiglie saranno offerte al prezzo di 60 Euro, prezzo inferiore alla normale quotazione di un magnum di Fratta.

Ho partecipato alla serata di presentazione dell’iniziativa presso la Cantina Maculan di Breganze, dove è stata illustrata da Marco Aldegheri e Roberta Moresco, rispettivamente Vicepresidente AIS Veneto e Delegato AIS Vicenza.

Ha preso poi la parola Domenico Inneco, Presidente della sezione vicentina della LILT che ne ha tratteggiato l’attività e i progetti in corso tra prevenzione, ricerca e sostegno alle persone e alle famiglie colpite da malattie tumorali.

Fausto Maculan è ovviamente toccato parlare del suo vino, in particolare della sua genesi e del suo affermarsi all’attenzione della critica nazionale ed estera.

AlbaVitaeMaculan

Fausto Maculan e la figlia Maria Vittoria

Infine la figlia Maria Vittoria ha condotto una piccola verticale del Fratta, annate 2011, 2010, 2006 e 1999.

E’ stata l’occasione per riprendere confidenza con questo vino, visto che le mie frequentazioni si erano fermate all’annata 1998.

AlbaVitae

2011: esordisce al nasocon tutto lo spettro di note derivanti dal legno. Il frutto c’è, ricco e compatto, ma stenta ancora ad emergere. Meglio in bocca, dove è largo, vigoroso e con una buona polpa. I numeri ci sono, ma deve ancora trovare disciplina e personalità. Chi acquisterà i magnum di Alba Vitae e saprà aspettare un paio di anni avrà sicuramente delle soddisfazioni da questo vino.

2010: non ha la stessa ossatura del fratello minore ma ha maggiore classe: mostrare i muscoli non gli serve. Grande ampiezza di aromi al naso: alle note del legno, che si fanno sottili e variegate, fa da controcanto il frutto, che spazia dai fiori recisi, arrichiti con tipiche note appena accenate di peperone, ai frutti rossi sottolineati da idee terragne. Non da meno in bocca, dove colpisce per equilibrio e bevibilità, anche se nel finale gli manca la capacità di allungo.

2006: mezzo punto di alcool in più rispetto ai fratelli. Al naso si fa etereo, con note di distillato e marasche sotto spirito, impreziosite da un legno maturo e ammorbidito dal tempo. In bocca ha calore e tensione, il frutto si distende con progressione e spinge nel finale su note ammandorlate e rivelando una nota sapida, che ne riequilibria il palato. Al momento non ha ceduto, ma probabilmente non ha ancora molte cartucce da sparare.

1999: figlio della sua epoca. Tostatura del legno pesante non ancora del tutto assorbita e che ricopre in parte il frutto. A tratti esce quel sentore che trovo fastidioso e che sono solito associare al “cartone bagnato”.  In bocca ricalca questa impostazione con un frutto denso, quasi “pesante”, salvato da un nerbo ancora vigoroso e giocato più sulla sapidità che sulla freschezza. L’impressione è che con questo vino ci si sia fermati un soffio prima di cadere nella caricatura (bravura è anche spingersi all’estremo senza precipitare). Se ne avete in cantina bevetelo, perché difficilmente avrà un’ulteriore evoluzione in positivo.

Il Magnum da 1,5 litri in cofanetto di Alba Vitae Fratta 2011 viene messo in vendita direttamente da AIS Veneto, al prezzo di 60 Euro, telefonando al 347 7259271 o scrivendo ai delegati provinciali AIS Veneto:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *