Mercato FIVI – Piacenza – 25 e 26 Novembre 2017

Che fate il 25 e il 26 Novembre ?

Perché, se vi fosse sfuggito, ci sarebbe il Mercato FIVI a Piacenza.

Non avete ancora deciso se andarci o restare a casa ?

Ecco tre buoni motivi per sciogliere ogni dubbio:

1) E’ la fiera dei vignaioli, cioè di chi segue il proprio vino dalla vigna alla bottiglia. Chi avete davanti è chi fa il vino.
Ci sono fiere più grandi (Vinitaly, tanto per fare un nome), dove la vostra attenzione sarà attirata da stand tempestati di luci, effetti speciali e standiste che sono lì apposta per distrarvi dal vostro vero obiettivo.
A Piacenza si va dritti all’essenziale: postazione dopo postazione potrete scoprire denominazioni e vitigni di cui non sospettavate l’esistenza, toccherete territori nuovi e avrete la possibilità di allargare enormemente il vostro orizzonte enoico.

2) Incontrerete i vignaioli, parlerete con loro, assaggerete i loro vini e, se alla fine siete convinti, potrete comprarli.  Anche una sola bottiglia.
La più grande enoteca che possiate trovare: se i bambini sognano di andare a Gardaland, noi eno-nerd sogniamo di andare alla FIVI.
E’ un parco giochi: affrontatelo con spensieratezza con il solo intento di divertirvi !

3) Non dovete essere introdotti  e non dovete fare finta.
Non è come al Vinitaly dove per accedere a certi stand dovete spacciarvi per l’imperatore della Luna (e non conta che siate operatori o meno).
I vignaioli sono lì per voi e vi accoglieranno volentieri.
E non  è neppure come alle numerose fiere enobioqualchecosa dove dovete cazzutamente dimostrare l’appartenenza al credo, pena il cammino della vergogna in caso contrario.
Qualora invece teneste a questa o quella appartenenza, troverete rappresentato comunque tutto l’arco costituzionale.

Quindi ci state ancora pensando ? Ci si vede a Piacenza !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *